Il decreto fiscale è legge (legge di conversione n. 172 del 4 dicembre 2017)

11-12-2017

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 284 del 5 dicembre 2017) della legge n. 172/2017, di conversione con modifiche, del decreto legge 148/2017, sono state approvate  alcune importanti disposizioni in materia fiscale, che anticipano alcune misure previste nella legge di Bilancio per il 2018.
Tra le principali novità si segnalano:

  • nuova definizione agevolata dei carichi fiscali, la cosiddetta rottamazione delle cartelle per le somme affidate all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017, che consente di pagare l’importo del debito senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per presentare la domanda di adesione entro il 15 maggio 2018, Agenzia delle entrate-Riscossione mette a disposizione dei contribuenti il form online “Fai D.A. te” ovvero il modello DA 2000/17, entrambi disponibili sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it;
  • estensione dello split payment  anche nelle operazioni effettuate  nei confronti degli enti pubblici economici nazionali, regionali e locali e nei confronti di tutte le società controllate direttamente o  indirettamente da qualsiasi tipo di amministrazione pubblica e società partecipate per almeno il 70% da qualsiasi amministrazione pubblica o società soggetta allo split payment;
  • credito di imposta per investimenti pubblicitari pari al 75% della quota incrementale dell’investimento rispetto all’anno precedente; al 90% nel caso di microimprese, Pmi e start-up innovative;
  • neutralizzazione dell’aumento dell’IVA.

Inoltre sono previste misure a sostegno delle grandi imprese in crisi e confermate molte misure di contenimento della pressione fiscale e di sviluppo, già contenute nella precedente legge di bilancio, quali le agevolazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia ed energetica, il superammortamento e l’iperammortamento, nonché di sostegno alle piccole medie imprese.”